Carattere PiccoloCarattere MedioCarattere Grande
Aliseo ISP
Home
Territorio
Gastronomia
Benessere
Aziende
Annunci
Utility
Blog
Links
News
 
Campobasso - Chiesa di San Giorgio
Foto
San Martino in Pensilis - Palazzo Baronale
 
   Sondaggi   
L' amore:
Vota  -  Risultati
Come giudichi il nuovo sito Molise.org?
Vota  -  Risultati
   Top Links   
 
    Territorio --> IS --> Comune di Isernia    
Feste e Tradizioni
Santi Cosma e Damiano | Venerdi' Santo | Maitunate | Fiera | S. Antonio di Padova
Musei
Museo Civico
Chiese
Cattedrale S. Pietro | Chiesa S. Francesco | Chiesa S. Maria delle Monache | Chiesa S. Chiara | Eremo SS. Cosma e Damiano | Parrocchia S. Giuseppe Lavoratore | Parrocchia Sacro Cuore | Parrocchia S. Maria Assunta
Monumenti
La Fontana Fraterna
Storia
Cenni Storici
Archeologia
La Pineta | La Necropoli
Personaggi Famosi
Celestino V
Nuova Pagina
La Pineta   
------------------------------

Nelle vicinanze del centro storico di Isernia, in localita’ la Pineta, e’ stato scoperto un sito archeologico di eta’ paleolitica.
E’ stato riportato alla luce un accampamento in cui sono presenti pietre lavorate e ossa di animali che documentano la presenza dell’homo erectus.
L’area dell’insediamento è caratterizzata da una cavita’ nel terreno pianeggiante, da un clima tropicale e dalla prospera vegetazione.
Questa era abitata da uomini che possedevano facolta’ umane e da animali esotici.
Il clima favorevole e l’abbondante fauna permettevano all’uomo paleolitico di ricercare il posto che riteneva adatto al fine di stabilizzarsi.
Isernia doveva avere ottime peculiarita’ per essere scelta da tutti come luogo per poter vivere; infatti gli scavi hanno accertato che gli insediamenti sono stati quattro pero’ a livelli differenti e quindi di diverso periodo.
La prima necessita’ era quella di procurarsi il cibo: l’uomo era dedito alla caccia mentre la donna di dedicava alla raccolta dei vegetali. le tribu’ erano formate da 15-20 persone; essi non conoscevano l’agricoltura, ne’ l’allevamento ed avevano una certa organizzazione.
La loro manualita’ e’ provata dalla lavorazione delle pietre e dalle incisioni effettuate sugli alberi.
La loro capacita’ cognitiva li portava a saper utilizzare le carni, le pelli e anche le ossa degli animali uccisi.
Dal ritrovamento su di una pietra di tracce di esposizione di questa a fonte di calore lascia aperta la possibilità che l’uomo di Isernia conoscesse il fuoco.
Un’altra importante scoperta e’ il ritrovamento su di una pietra di tracce di ocra; cio’ fa presupporre che l’uomo avesse dimestichezza nelle attivita’ artistiche.

 
Modifica Pagina
 
 
Aggiungi Allegato
US:  
PW:  
Entra
Non hai un account? Registrati
Hai perso la Password?
<maggio 2019>
lmmgvsd
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031

Feedback | Disclaimer | Preferiti | StartPage | Invia Link
Privacy | Pubblicità | Credits
Comune di Campomarino Tutti i diritti riservati
© Molise.Org
All rigths reserved
Molise.Org - Il portale di chi ama il Molise