Carattere PiccoloCarattere MedioCarattere Grande
Aliseo ISP
Home
Territorio
Gastronomia
Benessere
Aziende
Annunci
Utility
Blog
Links
News
 
Campobasso - Festa dei Misteri
Foto
Campobasso - L'infiorata
 
   Sondaggi   
L' amore:
Vota  -  Risultati
Come giudichi il nuovo sito Molise.org?
Vota  -  Risultati
   Top Links   
 
    Territorio --> IS --> Comune di Castelpetroso    
Feste e Tradizioni
Festival Du Bot | Sagra della Scuiscelle e Ciabbotta | Sagra delle Taccuzzelle e Fagioli | SS. Vergine dell'Addolorata
Castelli
Castello di Castelpetroso
Musei
Museo della Civilta' Contadina
Chiese
Chiesa Madonna della Mercede | Chiesa Parrocchiale Madonna della Libera | Chiesa Parrocchiale S. Martino | Chiesa Parrocchiale S. Nicola | Il Santuario di Castelpetroso
Monumenti
Presepe Artistico Molisano
Storia
Cenni Storici
Nuova Pagina
SS. Vergine dell'Addolorata    22/03/2013
------------------------------

La festa della SS. Vergine dell'Addolorata viene celebrata nell'omonimo Santuario.
Una famosa tradizione popolare tramanda che la sera del 22 marzo 1888 due pastorelle della frazione di Guasto rientravano a casa dopo una dura giornata di lavoro. Le due cugine, Bibiana Cicchino e Serafina Valentino scendevano giù dalla montagna portando con se due pecorelle, ma all’improvviso si accorsero che ne mancava una.
Le due povere pastorelle cominciarono a cercarla e ad un tratto Bibiana sentì i suoi belati che provenivano da un burrone in contrada “Cesa trà Santi”. Improvvisamente Bibiana vide apparire una stupenda creatura. Rimase sconvolta alla vista di una figura, che aveva tra le braccia un uomo ferito. Capì che era l’Addolorata e suo figlio Gesù.
Il primo aprile, ebbe la stessa apparizione anche sua cugina Serafina, ed entrambe corsero in paese a raccontare l’accaduto. All’inizio non furono credute da tutti, ma le donne continuarono ad avere le apparizioni.
Allora la gente si recò sul luogo e rimasero stupite quando videro sgorgare dalle pietre una fonte che prima non c’era, la cui acqua avrebbe fatto molti miracoli. Le pastorelle non furono le uniche ad avere quella visione. Altre persone videro l’Addolorata, come il conte Acquaderni di Bologna, il cui figlio malato di tubercolosi fu salvato dall’Addolorata; un ragazzo sordomuto di Fara Sammartino in Abruzzo dopo la visita nel luogo dell’apparizione ripresea parlare e a sentire. I
n questo modo il 28 settembre 1890 oltre 40.000 pellegrini si recarono sulla montagna per assistere al collocamento della prima pietra del tempio dedicato all’Addolorata fatto costruire dal conteAcquaderni e progettato dall’architetto Francesco Gualandi.

 
Modifica Pagina
 
 
Aggiungi Allegato
US:  
PW:  
Entra
Non hai un account? Registrati
Hai perso la Password?
<settembre 2020>
lmmgvsd
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930

Feedback | Disclaimer | Preferiti | StartPage | Invia Link
Privacy | Pubblicità | Credits
Comune di Campomarino Tutti i diritti riservati
© Molise.Org
All rigths reserved
Molise.Org - Il portale di chi ama il Molise