Carattere PiccoloCarattere MedioCarattere Grande
Hotel Acquario
Home
Territorio
Gastronomia
Benessere
Aziende
Annunci
Utility
Blog
Links
News
 
Campobasso - L'infiorata
Foto
Termoli - Castello Svevo
 
   Sondaggi   
L' amore:
Vota  -  Risultati
Come giudichi il nuovo sito Molise.org?
Vota  -  Risultati
   Top Links   
 
    Territorio --> CB --> Comune di Colletorto    
Feste e Tradizioni
La Mascherata | S. Antonio Abate | Ferragosto | San Teodoro | San Giovanni Battista | Venerdi' Santo | Giovedi' Santo
Castelli
Palazzo Marchesale e Torre Angioina
Chiese
Chiesa di S. Giovanni Battista | Monastero di Sant'Alfonso dei Liguori | Chiesa del Purgatorio | Chiesa rurale S. Maria di Laureto
Storia
Cenni Storici
Nuova Pagina
Monastero di Sant'Alfonso dei Liguori   
------------------------------

L'area su cui e’ ubicato il monastero un tempo era occupato da un piccolo convento dei Carmelitiani, eliminato poi da Papa Innocenzo X tra il 1644 e il 1655.
Piu’ tardi il Vescovo di Larino concesse al Marchese Rota, date le sue intenzioni religiose, di edificare accanto al vecchio convento ormai soppresso il monastero attuale.
La chiesa fu costruita nel 1730 ed e’ dedicata a Sant’Alfonso dei Liguori.
Più tardi fu decisodi ampliarlo con un secondo edificio che fosse in grado di ospitare 42 francescani. Precisamnte il Marchese Rota decise di donarla ai Padri Riformati di San Francesco d’Assisi a seguito di alcune vicende, pero’ la chiesa giunse nelle mani del Signor Donato di Antonio da Napoli che era procuratore istituito dai minori osservanti riformati di San Francesco d’Assisi, conservandosi il diritto di abitarvi con il grado di sindaco apostolico e salvaguardando gli interessi dei religiosi.
Dopo una serie di vicissitudini il monastero divenne di proprieta’ delle suore della congregazione del SS. Redentore denominate anche "liguorine" dal loro fondatore Sant’Alfonso dei Liguori.
Le suore erano osservanti della clausura, della poverta’, dell’obbedienza e della mortificazione corporale. All’interno del refrettorio e’ possibile osservare, sulle pareti, degli affreschi riproducenti le allegorie e i banchetti della bibbia. questi dipinti sono opera del pittore Brunetti.
Attualmente e’ possibile ancora osservarli nel loro splendore dato che sono rimasti integri.
Sulla porta d’ingresso del refrettorio, invece, vi e’ raffigurata l’Ultima Cena; viene descritto precisamente il momento successivo al rito dell’agnello dove la tavola e’ cosparsa di pani ed alimenti.
Sulla parete frontale e’ dipinta la tavola nella casa di Simone vale a dire il fariseo, nell’istante in cui la Maddalena dichiara il suo amore a Gesu’. 
Nnella parete di sinistra, invece, priva di finestre, vi e’ un trittico: una parte presenta il Convito di Baltasar e le Nozze di Cana; l’altra parte piu’ drammatica illustra il banchetto dell’Upulone durante il quale Lazzaro raccoglie le rimanenti briciole.
Sulla parete di destra vi sono dipinte le virtu’ simboliche: la giustizia raffigurata con la spada e la bilancia e la pace effigiata con le braccia conserte.
L’interno della chiesa del monastero e’ in stile barocco ed e’ strutturata in tre navate con nove altari.
Alla luminosita’ della navata centrale si contrappongono i toni scuri dell’organo e del coro.
L’organo di recente restaurazione e’ arricchito da ornamenti dorati in rilievo raffiguranti putti, foglie d’acanto e stemmi.
Il coro di forma rettangolare e in legno di acero che artisticamente ha un gran valore.
Esso e’ costituito da 33 sedili in acero bianco lavorati ad intarsio, che presentano dele raffigurazioni allegoriche della Bibbia. L’altare maggiore e’ invece in marmo policromo con ai lati gli stemmi delle "liguorine" e della famiglia Rota.
La volta della chiesa e’ affrescata con tre dipinti: uno ha come soggetto San Francesco al cospetto di Dio; il secondo San Michele Arcangelo e il terzo l’Assunzione di Maria in Cielo.

 
Modifica Pagina
 
 
Aggiungi Allegato
US:  
PW:  
Entra
Non hai un account? Registrati
Hai perso la Password?
<giugno 2024>
lmmgvsd
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

Feedback | Disclaimer | Preferiti | StartPage | Invia Link
Privacy | Pubblicità | Credits
Aliseo ISP Tutti i diritti riservati
© Molise.Org
All rigths reserved
Molise.Org - Il portale di chi ama il Molise