Carattere PiccoloCarattere MedioCarattere Grande
Aliseo ISP
Home
Territorio
Gastronomia
Benessere
Aziende
Annunci
Utility
Blog
Links
News
 
Campobasso - Chiesa di San Giorgio
Foto
Campobasso - L'infiorata
 
   Sondaggi   
L' amore:
Vota  -  Risultati
Come giudichi il nuovo sito Molise.org?
Vota  -  Risultati
   Top Links   
 
    Territorio --> CB --> Comune di Gambatesa    
Feste e Tradizioni
San Bartolomeo | Maitunate | Le traglie | L'Infiorata | Sant'Antonio | SS. Madonna della Vittoria | San Giuseppe | S. Pio da Pietrelcina | Ascensione di Nostro Signore | Madonna del Rosario | Santa Lucia
Castelli
Castello di Gambatesa
Chiese
Chiesa di San Bartolomeo Apostolo | Chiesa di San Nicola | Santuario di Maria Santissima della Vittoria | Chiesa del Purgatorio
Storia
Cenni Storici
Nuova Pagina
Santuario di Maria Santissima della Vittoria   
------------------------------

La cappella e’ ubicata nei pressi del tratturo Castel di Sangro-Lucera.
Stando a quanto tramandato dal popolo, questa chiesa fu edificata tra il XI-XIV secolo su commissione dell’Imperatore Barbarossa.
Inizialmente era un’abbazia con annesso monastero, sventuratamente a seguito di un terremoto nel 1279 la chiesa subi’ dei danni ma fu ricostruita dalle fondamenta dal Conte Riccardo di Gambatesa intorno al 1313.
Fu organizzata nelle sue attivita’ dai canonici regolari lateranensi del monastero di Sant'Agnello di Napoli.
Gli abati di questo monastero sono stati titolari del feudo di Santa Maria della Vittoria fino al 1781.
La lunetta del portale presenta ancora lo stemma di questo monastero napoletano caratterizzato dall’effigia di un agnello.
Il santuario riveste importanza non solo perche’ centro di fede e di culto ma anche perche’ e’ la prova sicura che furono concesse delle indulgenze in questo territorio da parte dei Papi Clemente V e Giovanni XXII, entrambe su istanza di Riccardo di Gambatesa e da Innocenzo XII.
Pur essendo stata sottoposta a continui restauri la chiesa conserva ancora la linearita’ della struttura architettonica originaria che mostra il passaggio dallo stile romanico a quello gotico distinguibili nella facciata liscia e consistente e infine nel portale di pietra nuda con arco a tutto sesto.
Il soffitto all’interno presenta la copertura a capriata di relevante interesse artistico.

 
Modifica Pagina
 
 
Aggiungi Allegato
US:  
PW:  
Entra
Non hai un account? Registrati
Hai perso la Password?
<febbraio 2024>
lmmgvsd
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
26272829

Feedback | Disclaimer | Preferiti | StartPage | Invia Link
Privacy | Pubblicità | Credits
Comune di Campomarino Tutti i diritti riservati
© Molise.Org
All rigths reserved
Comune di Campomarino