Carattere PiccoloCarattere MedioCarattere Grande
Hotel Acquario
Home
Territorio
Gastronomia
Benessere
Aziende
Annunci
Utility
Blog
Links
News
 
Campobasso - Festa dei Misteri
Foto
Campobasso - Chiesa di San Giorgio
 
   Sondaggi   
L' amore:
Vota  -  Risultati
Come giudichi il nuovo sito Molise.org?
Vota  -  Risultati
   Top Links   
 
    Territorio --> CB --> Comune di Colle d'Anchise    
Feste e Tradizioni
San Sisto | S. Antonio di Padova | San Nicola | San Francesco D'Assisi | Santa Margherita | San Michele
Chiese
Cappella Rurale di S. Nicola | Chiesa di S. Margherita V.M. | Chiesa di S. Margherita | Chiesa di S. Sisto | Chiesa S.Maria degli Angeli
Storia
Cenni Storici
Nuova Pagina
Cenni Storici   
------------------------------

Colle d’Anchise l’origine di questo nome non è stata ancora accertata, poiché non ci si riesce ancora a spiegare la relazione che ci può essère tra questo comune e il famoso principe troiano Anchise.
Tra l’altro il comune non ha neppure origini antichissime, dato che non ne troviamo menzione nelle opere antecedenti il XIII secolo.
Il comune non ha nessuno stemma particolare.
Come già detto in precedenza, iniziamo ad avere notizie relative a Colle d’Anchise solo a partire da epoche abbastanza recenti; infatti, la notizia più remota che ci è nota risale solo al 1404.
In quell’anno Colle d’Anchise fu concessa in feudo a Filippo Santangelo; in seguito il feudo rimase in possesso della famiglia Santangelo fino al 1426, quando Carlo d’Anchise ne fu privato.
Nel 1443 Colle d’Anchise passò sotto il possesso del Conte di Venafro, Francesco Pandone, che circa dieci anni dopo cedette.
Colle d’Anchise insieme a Spinete, Cantalupo e Campochiaro ai fratelli Cola e Giacomo Sanfromondo. Successivamente la famiglia dei Mormile divenne la titolare del feudo; infatti, nel 1586 l’intestatario del feudo era donna, Giulia Mormile.
Agli inizi del XVII secolo la famiglia dei Tomacelli successe ai Mormile; in seguito gli stessi Tomacelli cedettero il possesso del feudo ai Moccia.
L’acquirente di Colle d’Anchise, Giovan Simone Moccia, ebbe una sola figlia, Beatrice, che si sposò con Fulvo di Costanzo.
Così la famiglia di Costanzo, che aveva per arma uno scudo rigato d’azzurro, con un leone nel campo dorato superiore e nel canto inferiore argentato sei coste, divenne proprietaria del feudo.
Un erede dei di Costanzo, Maria, agli inizi del XVIII secolo andò in sposa ad Ascanio Filomarino duca della Torre.
I Filomarino, che avevano come arma una banda di rosso posta in mezzo e contigua ad altre due bande argentate ai lati, su un campo rosso con disegnati dei gigli di Francia, furono gli ultimi ad avere il possesso del feudo, che conservarono fino all’eversione della feudalità.

 
Modifica Pagina
 
 
Aggiungi Allegato
US:  
PW:  
Entra
Non hai un account? Registrati
Hai perso la Password?
<giugno 2024>
lmmgvsd
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

Feedback | Disclaimer | Preferiti | StartPage | Invia Link
Privacy | Pubblicità | Credits
Hotel Acquario Tutti i diritti riservati
© Molise.Org
All rigths reserved
Aliseo ISP